fbpx

Due Medaglie d’Oro al Berliner Wein Trophy 2018

Condividi su facebook
Facebook 0
Condividi su linkedin
LinkedIn 0
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Si è da poco concluso il Berliner Wein Trophy la più grande e importante degustazione di vini internazionali della Germania. Il Berliner Wein Trophy ha luogo presso il BEST WESTERN Hotel am Borsigturm, location raffinata e perfetta per ospitare il concorso di dedustazione più prestigioso. L’hotel a Borsigturm si trova proprio sull’idilliaco lago di Tegel. Tutti i vini presentati sono preventivamente analizzati in un laboratorio tecnico e poi degustati da una giuria di esperti secondo severe linee guida. La degustazione dura 4 giorni ed è proprio l’ultimo giorno che sono assegnate le ambite medaglie: Doppio Oro, Oro o Argento.

La grandissima quantità di vini presentati mette sempre di più in difficoltà gli esperti a fare la scelta giusta. Una medaglia di DWM è simbolo di qualità. Un vino premiato al BWT non potrà che essere un prodotto di alta qualità, premiato da veri intenditori.

L’OIV garantisce che i concorsi in tutto il mondo siano condotti secondo gli standard internazionali di degustazione. Ha stabilito quattro criteri: aspetto, odore, gusto e armonia complessiva. L’UIOE, acronimo per l’Unione Internazionale degli Enologi, rappresenta numerose associazioni professionali nazionali nei settori della viticoltura e della preparazione vinicola e quindi oltre 20.000 professionisti provenienti da oltre 12.000 aziende.

Edmund Diesler, in qualità di Presidente dell’Associazione Enologi di Germania e rappresentante ufficiale dell’UIOE, ha partecipato per la prima volta in veste ufficiale al Trophy ed è rimasto colpito dalla professionalità dell’organizzazione e della realizzazione della manifestazione.

Assegnazione delle medaglie

Sulla base delle restrittive linee guida dell’OIV, solo il 30% dei prodotti presentati può essere premiato con una medaglia. L’alta qualità dei vini presentati ha fatto sì che solo i vini migliori vini siano stati premiati con una medaglia ottenendo i punti sufficienti per una medaglia. Secondo i criteri ufficiali, i vini ottengono una medaglia con il seguente punteggio:

Grande Oro 92,00  – 100              Oro 85,00  –   91,99             Argento 82,00  –    85,99

Passione e dedizione premiano sempre

Sono due i vini della nostra azienda  ad essere premiati con la medaglia d’oro al Berliner Wein Trophy: vi presenteremo il Recioto della Valpolicella Classico DOCGMonte Gradela del 2012 e I Creari Rosso Veronese IGT del 2013, entrambi premiati con la medaglia d’oro. Il Recioto è il fulcro della storia e della tradizione della Valpolicella. E’ un vino rosso di grande struttura e buona alcolicità, con residui zuccherini tali da renderlo dolce.  Color rosso granato carico, talvolta con l’unghia aranciata per la lunga maturazione. All’olfatto si presenta con un profumo caratteristico di frutta stracotta e marmellata di amarene e lamponi, piccoli frutti rossi sotto spirito, zenzero, dolce con leggero cacao, speziato armonico equilibrato. Un gusto pienocaldolungo e vellutato, dolce con leggeri sentori di  cacao e spezie, lascia senza dubbio il palato soddisfatto. Va sorseggiato a temperatura ambiente, mai inferiore alla cantina, in bicchieri di cristallo molto ampi.  Vino molto accattivante, da bere fuori dai pasti che si sposa perfettamente con dolci  secchi, con poca crema o panna, come panettone, pandoro, crostate e pasta frolle.

Come nasce il Recioto della Valpolicella?

E’ un uvaggio di uve corvina veronese,  rondinella, molinara. I vitigni sono coltivati in terreni con esposizione sud-ovest da 150 a 300 metri di altitudine. La vendemmia avviene a fine settembre, rigorosamente a mano da personale specializzato, che successivamente riseleziona i grappoli in fruttaio per ottenere l’appassimento perfetto, conferendo al futuro vino le caratteristiche uniche e irripetibili che lo contradistinguono. Di queste cultivar si scelgono solo i grappoli spargoli e maturi (recie). Il nome di «Recioto» deriva infatti da quello dialettale di «recie» che ha un riferimento latino alquanto significativo (recis = grappolo). Un tempo, molto più che ai nostri giorni, si utilizzavano le ali dei grappoli (anche queste chiamate «recie», orecchie, per la loro posizione laterale) o le punte dei grappoli stessi. La vinificazione, secondo le annate, avviene da fine gennaio a fine febbraio con una pigiatrice a rulli, operando una parziale diraspatura, con una lunghissima macerazione di 40 giorni. L’affinamento in bottiglia invece dura oltre gli 8 mesi.

I Creari: un rosso denso, pieno e ben ritmato!

Il secondo vino premiato è ” I Creari Rosso Veronese IGT 2013″. Vino dal color rosso acceso, che ti inebria con il suo profumo di piccoli frutti rossi come ciliegia e amarena, con note finali di liquirizia, aroma intenso e speziato. Al palato si presenta pieno, secco e bilanciato che migliora con l’invecchiamento. E’ prodotto con uva San Giovese, Cabernet Franc, Corvina, Cabernet Sauvignon e Croatina, coltivate nei vigneti situati ad est del Lago di Garda con il sistema della pergola veronese. La vendemmia avviene a metà Settembre, rigorosamente a mano, in plateaux. Le uve vengono portate e conservate nel fruttaio, dove garantiamo quotidianamente le condizioni climatiche ideali  per consentire l’appassimento perfetto, che dura circa 90 giorni. La vinificazione dura 18 mesi e avviene in botti di Rovere di Slavonia. Per assaporarlo pienamente stappa la bottiglia 30 minuti prima di servirla, versalo in ampi calici di cristallo ad una temperatura di circa 18-20°C. Il suo gusto pieno è un connubio perfetto con secondi di carne, in modo particolare arrosti, cannelloni, brasato, formaggi di media stagionatura, risotti oppure tagliata di manzo.

Leggi anche

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo.

[yasr_visitor_votes size="medium"]

..oppure condividilo

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su google
Condividi su email
Condividi su pinterest

Commenta questo articolo

Altri articoli che potresti leggere

×

Carrello

I dati forniti a BonazziWine.it (di seguito chiamato Sito) nell’ambito della piattaforma informatica accessibile tramite il dominio del Sito. saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al Decreto Legislativo 196/2003 e successive modifiche e integrazioni in materia di protezione dei dati personali (di seguito, per brevità, il “Codice della Privacy”). Ai sensi dell’articolo 13 del Codice della Privacy, il Sito informa l’utente di quanto segue.

Titolare del trattamento
Il Titolare del trattamento dei dati personali è la società Azienda Agricola Bonazzi Dario e Fabio, con sede legale in Via Valpolicella, 24 – 37029 S.Pietro in Cariano (VR), registrata presso la Camera di Commercio di Verona (di seguito, per brevità, il “Titolare”) nella persona che di volta in volta ha la rappresentanza legale, salvo che non sia nominato un responsabile ai sensi della dell’art. 29 del D.lgs. n. 196/2003.

Natura dei dati trattati e finalità del trattamento
I dati dell’utente sono raccolti e utilizzati esclusivamente per finalità direttamente connesse e strumentali all’attivazione e al funzionamento dei servizi forniti dal Titolare, per l’adempimento agli obblighi previsti dalla legge e per l’esercizio dei propri diritti in sede giudiziaria.

Con la registrazione al Sito, così come descritta nelle Condizioni Generali di Vendita, l’utente accetta di fornire i propri dati personali per finalità quali l’acquisto di prodotti e servizi sul Sito

Comunicazione dei dati
I dati personali dell’utente possono essere comunicati, a soggetti determinati, incaricati dal Titolare della fornitura di servizi strumentali o necessari all’esecuzione delle obbligazioni connesse alla registrazione al Sito e all’acquisto on line, nei limiti e in conformità alle istruzioni impartite.

In particolare i dati potranno essere comunicati a:

persone, società o studi professionali, che prestino attività – a titolo esemplificativo – di assistenza, consulenza o collaborazione al Titolare in materia contabile, amministrativa, legale, tributaria e finanziaria;
pubbliche amministrazioni per lo svolgimento delle funzioni istituzionali nei limiti stabiliti dalla legge;
Modalità del trattamento
I dati saranno memorizzati sia su supporti informatici che, ove necessario, su supporti cartacei: essi verranno trattati mediante operazioni di registrazione, consultazione, comunicazione, conservazione, cancellazione, effettuate in prevalenza con l’ausilio di strumenti elettronici, assicurando l’impiego di misure idonee per la sicurezza dei dati trattati e garantendo la riservatezza dei medesimi.

Diritti dell’interessato
Ai sensi dell’articolo 7 del Codice della Privacy, l’utente ha diritto di ottenere, in ogni momento, la conferma dell’esistenza dei dati che lo riguardano e delle finalità per cui vengono utilizzati. Ha altresì il diritto di chiedere l’aggiornamento o la rettifica, la cancellazione o il blocco dei dati e di opporsi, in tutto o in parte, al loro trattamento.

L’art. 7. del Codice della Privacy dispone, in merito al diritto di accesso ai dati personali e altri diritti, che:

L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
dell’origine dei dati personali;
delle finalità e modalità del trattamento;
della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
degli estremi identificativi del Titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma ii;
dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentanti designati nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
L’interessato ha diritto di ottenere:
l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, oltre che pertinenti allo scopo della raccolta;
al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Per esercitare i diritti sopraindicati, nonché per ricevere informazioni relative ai soggetti presso i quali i dati sono archiviati o ai quali i dati vengono comunicati ovvero ai soggetti che, in qualità di responsabili o incaricati, possono venire a conoscenza dei suoi dati, l’utente potrà rivolgerti al Titolare inviando una richiesta al seguente indirizzo e-mail: info@bonazziwine.it

Durata del trattamento
Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per le quali i dati sono stati raccolti in ottemperanza agli obblighi di natura civilistica, fiscale e tributaria vigenti.

20054